A causa di un commento sgradevole da parte di un lettore nell'anno 2020, avevo deciso non scrivere più; poichè non mi faccio condizionare più tanto, riprendo in mano ora la mia tanto attesa opera, dove incido sul mio cuore questa frase:

"Nessuno avrà più ferirmi!".

Siamo noi che diamo poteri agli altri e  anche noi che gli togliamo.

Dove tutto ebbe inizio

11
21
20
19
18
17
16
14
12
15
13
10
08
09
01
02
03
04
05
06
07

Questo libro in principio sarebbe stato condiviso nel mio sito personale gratuitamente.

Se fosse questo il vero argomento del mio lavoro, avreste potuto capire il mio stile di scrittura, essendo questo un libro secondario, anch'esso ha il suo proprio fascino.

Ho voluto trasmettervi una sensazione: " Il disordine dei miei appunti sopra il mio tavolo,  Se clicchi sopra puoi renderti utile ordinandoli. 

 

22

23

24

25

26

27

WhatsApp Image 2020-12-29 at 18.58.22.jp

28

23

29

WhatsApp Image 2020-12-26 at 14.36.41 (1

30

WhatsApp Image 2020-12-26 at 14.36.43.jp

31

WhatsApp Image 2020-12-26 at 14.36.42.jp

32

WhatsApp Image 2020-12-26 at 14.36.42 (1

33

28.jpeg

34

29.jpeg

35

30.jpeg

36

31.jpeg

37

32.jpeg

38

33.jpeg

39

34.jpeg
35.jpeg
36.jpeg
37.jpeg
38.jpeg

Dopo tre anni di scrittura feci la mia prima participazione in un concorso letterario. Indossai un nuovo me e partii per questo nuovo traguardo, lì ho anche potuto capire meglio dove stavo posando i miei bellissimi piedini alati. 

Dopo quattro anni di scrittura feci la mia seconda presentazione.

In quell'anno di attesa "Ero entrata in una stanza dove il tempo scorreva veloce come una cometa, quando notai che il gioco era finito, uscii da lì più forte". 

Sono trascorsi 10.000 anni di attesa. 

Ragazziiiiii, che confusione ritrovarmi al di fuori di quella stanza.

Però in mezzo a quella confusione ritrovai di nuovo in me la gioia, il sorriso...

Sono uscita di lì con le mie doti più affinate, infatti percepivo tutto più velocemente degli altri.

In questa presentazione presagivo che avrebbero provato a  bullizzarmi, ma ci stava, era tutto un gioco...

Poi è arrivato il virus...